Cosa vedere a Ferrara, la città degli Estensi

In questa breve guida vi aiuteremo ad individuare Cosa vedere a Ferrara durante il vostro soggiorno in città. Ferrara, comune italiano di oltre 130mila abitanti è una città capoluogo di provincia della regione Emilia Romagna. La città è situata nella zona del delta del fiume Po. Il nucleo storico cittadino è racchiuso tra il fiume a nord ed un ramo meridionale del delta, il Po di Volano, che la protegge a sud con l’aiuto dell’antica cinta muraria.

Il periodo Estense ed il Rinascimento

Ferrara è una delle città simbolo del Rinascimento italiano. A quell’epoca era infatti capitale di un ducato indipendente guidato dalla signoria degli Este. I signori di Ferrara avevano sviluppato nella loro città un centro artistico e universitario tra i più importanti del Rinascimento. Qui hanno dimorato personaggi quali Ludovico Ariosto, Torquato Tasso, Niccolò Copernico, Paracelso, Andrea Mantegna, Tiziano, Giovanni Pico della Mirandola e Pietro Bembo, tutti nomi che hanno segnato l’epoca del Rinascimento.
Il regno degli Este su Ferrara è durato per circa tre secoli ed è in questo lasso temporale che la città diventa la “prima città moderna d’Europa“.

Cosa Vedere a Ferrara - Duomo Facciata
Cosa Vedere a Ferrara – Duomo Facciata

Come arrivare a Ferrara

A Ferrara si arriva comodamente in macchina con l’autostrada che collega Bologna a Padova. Altrettanto comodo è arrivare qui in treno portando la propria bici visto che Ferrara è anche la città delle biciclette. Altrimenti è possibile affittarne una in una delle numerose attività di rent a bike sparse per la città. Il consiglio più prezioso per chi vuole immergersi nella bellezza di questa città è munirsi di un paio di scarpe da passeggiata molto comode e di iniziare il tour di questo meraviglioso centro storico italiano.

Cosa vedere a Ferrara

Prima tappa consigliata è senz’altro il magnifico Castello Estense. Ci si arriva seguendo il viale Camillo Benso Conte di Cavour, costeggiato da incantevoli palazzi in stile Liberty. Per il suo splendore questo viale è stato riconosciuto dall’Unesco come una delle strade più belle del mondo. All’interno del Castello sono visitabili circa 30 sale, tra cui le cucine e le prigioni. Degni di nota sono il giardino pensile, chiamato Giardino degli Aranci, ed una cappella ducale fregiata di eleganti decorazioni geometriche. All’uscita dal Castello, girando a destra su Corso Porta Reno, è possibile visitare la Cattedrale di San Giorgio, il Duomo di Ferrara. Un edificio gotico del XII secolo con una meravigliosa facciata in marmo bianco. Altro punto di interesse è Palazzo Schifanoia nato per la rappresentanza e gli svaghi di corte. Notevole, al suo interno, è il salone con il Ciclo dei Mesi.

Cosa Vedere a Ferrara - Palazzo Diamanti
Cosa vedere a Ferrara – Palazzo Diamanti

Addizione Erculea

Ferrara è famosa anche per la straordinaria opera urbanistica legata a Ercole d’Este. Nel 1492 diede vita a l’Addizione Erculea, ossia il raddoppio della città ispirato da principi di urbanistica razionali. Un’opera che fece di Ferrara la prima città moderna in Europa. Il fulcro dell’Addizione Erculea è rappresentato da Palazzo Diamanti, costruito con 8500 blocchi di marmo bianco striati di rosa. La particolarità della costruzione vede questi blocchi sporgere leggermente dalla superficie del palazzo in modo da creare suggestivi effetti di luce lungo tutta la facciata. All’interno del palazzo è presente un bellissimo cortile rinascimentale al cui centro c’è un pozzo e tutto intorno il chiostro. Alle spalle del palazzo c’è Parco Massari, uno dei più belli di Ferrara. Il Parco ospita diverse giostrine per i più piccoli e incantevoli prati in cui rilassarsi nella bella stagione.

Cosa vedere a Ferrara in bicicletta

Come già detto Ferrara è considerata la città delle biciclette, l’ideale per un giro in bici con tutta la famiglia. Le strade cittadine sono alla portata di tutti anche dei più piccoli, considerato che la città è tutta pianeggiante. Un bell’itinerario da fare in bicicletta è quello tutto intorno alle mura antiche. Percorrendo la strada sul terrapieno o nel vallo, è possibile ammirare i torrioni e le porte costruite nei secoli con diversi stili per difendere la città. Per rientrare nel centro storico consigliamo l’ingresso che da via Camillo Benso Conte di Cavour conduce fino al Castello Estense. Procedendo verso la Cattedrale di San Giorgio si entra in Corso Ercole I° d’Este. Nel parco Massari è doverosa una sosta per ammirare il Palazzo dei Diamanti. Siamo nel Quadrivio degli Angeli, al centro dell’Addizione Erculea da dove poter proseguire l’itinerario fino a Porta degli Angeli passando per viale XXV Aprile.

Cosa vedere a Ferrara - Porta degli Angeli
Cosa vedere a Ferrara – Porta degli Angeli

Curiosità

Se siete in cerca di un’esperienza unica, vi consigliamo di visitare il Monastero di Sant’Antonio di Polesine. Qui, tutti i giorni alle 18, è possibile ascoltare le monache di clausura che cantano la messa in gregoriano. A Ferrara si trova anche la più antica enoteca del mondo, l’Enoteca Estense al Brindisi. Si tratta di un piccolo ristorante che offre ai suoi clienti un breve ma intenso viaggio nella storia. Tra i suoi ospiti storici più illustri si annoverano Benvenuto Cellini, Ludovico Ariosto e Torquato Tasso. Esistono documenti del 1435 che documentano di come gli avventori dell’epoca raggiungessero il Monastero in barca. Per un aperitivo o un drink di fine giornata la zona ideale è quella a ridosso della Cattedrale di San Giorgio.

Lo shopping a Ferrara

Le vie dello shopping ferrarese sono racchiuse nella zona tra il Castello Estense e la Cattedrale di San Giorgio. I negozi più eleganti della città sono tra via Bersaglieri del Po, via Guglielmo degli Adelardi, via Voltapaletto, via Giuseppe Mazzini e via San Romano