Ferrara ed il delta del Po

Nel 1995 Ferrara è stata riconosciuta Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco e nel 1999 il riconoscimento è stato esteso al delta del Po e alle Delizie Estensi presenti nel territorio della sua provincia.

È stato lo sviluppo urbanistico della città avvenuto durante il Rinascimento, attraverso l’Addizione Erculea, che ha reso Ferrara il primo esempio di modello urbano. Riconoscimento che le valse il titolo di prima capitale moderna d’Europa. L’Addizione Erculea, progettata da Biagio Rossetti su ordine di Ercole I, ampliò verso nord la città con uno schema razionale di vie e palazzi.

Ma l’influenza degli estensi fu netta anche sulla campagna intorno alla città. Qui furono create nuove strade e canali che vennero messe in contatto tra loro formando un fitto reticolo di vie d’acqua che si ramificava nei bacini del basso Po. Sempre nella campagna vennero anche edificati palazzi e ville che erano luoghi di svago e divertimento.

Un pensiero su “Ferrara ed il delta del Po

I commenti sono chiusi.