Piemonte

Il Piemonte è riuscito a diventare, nel giro di pochi anni, la regione europea a più alta vocazione eno-gastronomica ed alimentare.  Questo riconoscimento è il frutto da un lato della generosità della sua terra, dall’altro di una intelligente politica di valorizzazione del territorio.

 

Il Piemonte infatti è una regione morfologicamente molto variegata. Ricco di pianure, laghi, fiumi, valli e montagne in cui sono prolificate le piccole produzioni di qualità e dove l’imprenditoria  Ed è in questa meravigliosa diversità che l’imprenditoria piemontese, nel rispetto dei valori e delle tradizioni regionali, è riuscita a con che sono nate quelle piccole e grandi aziende che, nel rispetto dei valori e origini, hanno saputo realizzare quei prodotti di altissima qualità  suo territorio si estende tra pianure, laghi, fiumi ,valli e montagne. Ed è in questa  dove  le piccole e grandi aziende hanno saputo   E’ in questo panorama variegato che è nata quella piccola e grande imprenditoria che ha saputo dar vita a prodotti di altissima qualità sempre nel rispetto dei valori e della proprie origini.

I vini del Piemonte

la biodiversità alimentare che ha sempre saputo esprimere  da un lato della generosità della sua terra, dall’altro dall’operosità e lungimiranza dei suoi abitanti. alla generosità della sua terra ma anche alnegli ultimi annimeritandosi il riconoscimento di  si è distinto per essere riuscito a valorizzare il proprio territorio al punto da meritarsi il riconoscimento di regione italiana a più alta vocazione eno-gastronomica ed alimentare

Mai così spesso come negli ultimi anni, infatti, il Piemonte viene identificato come la regione del tartufo, dei vini delle Langhe/Monferrato -Barolo, Barbera, Nebbiolo, moscato d’Asti – della carne Fassona, del coniglio di Carmagnola,  dei peperoni edelle pesche di Volpedo, delle nocciole, della gianduia e della golosissima Nutella.

Un pensiero riguardo “Piemonte

I commenti sono chiusi