Pomodorino del Piennolo, come preparare gli spaghetti

La ricetta degli spaghetti con il Pomodorino del Piennolo è semplice e veloce ma per prepararla ad arte occorre procurarsi gli ingredienti giusti. Il pomodorino del piennolo, infatti, cresce soltanto su suolo vulcanico dell’area vesuviana della Campania. In questa terra fertile ai piedi del Vesuvio, fin dai tempi antichi, per potersi assicurare una scorta di questo prezioso alimento anche durante l’inverno, i contadini hanno imparato l’arte di mantenerli freschi il più a lungo possibile. Come? Raccogliendoli in grappoli (piennoli) un po’ prima rispetto alla completa maturazione e lasciandoli maturare lentamente in luoghi asciutti e ventilati. In questo modo i pomodorini si mantenevano freschi e profumati per tutta la stagione invernale ed anche oltre, acquisendo quel sapore caratteristico che lo rende unico ed impareggiabile. Nel 2009 il Pomodorino del piennolo riceve il marchio DOP e da allora è possibile trovarlo anche sulle bancarelle più fornite dei mercati rionali delle maggiori città italiane.

Altro elemento fondamentale per la riuscita del piatto è la qualità degli spaghetti. Di prodotti artigianali validi, confezionati con grano italiano e con metodi tradizionali se ne trovano ormai ovunque. Non è importante la marca, l’importante è acquistare un prodotto di qualità.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr. di spaghetti  trafilati al bronzo
  • 300/400 gr. di pomodorini del Piennolo dop
  • 1  spicchio d’aglio
  • 6 cucchiai abbondanti di olio EVO
  • qualche foglia di basilico

Come preparare gli spaghetti con il pomodorino del Piennolo

Per prima cosa mettere sul fuoco una pentola con l’acqua per la pasta a bollire. Nel frattempo lavare bene i pomodorini e tagliarli a metà per la lunghezza. In una capiente padella antiaderente versare l’olio ed aggiungere lo spicchio d’aglio. Accendere il fuoco a fiamma dolce e lasciare che l’aglio imbiondisca prima di eliminarlo. Una volta tolto l’aglio versare i pomodorini tagliati a metà e coprire con un coperchio. Lasciar cuocere i pomodorini su fiamma dolce per 5 minuti circa o fino a quando non si sarà ammorbidito.  A questo punto si può spegnere il fuoco ed aggiungere qualche foglia di basilico fresco. Scolare gli spaghetti uno o due minuti prima della cottura definitiva ed aggiungerli ai pomodori in padella con un po’ di acqua di cottura e portarli al punto di cottura desiderata facendoli cuocere a fiamma bassissima mescolando bene in modo che la pasta risulti completamente condita. A cottura ultimata, servirli e gustarli caldi, possibilmente senza l’aggiunta di parmigiano.

Tempo di preparazione: 30 minuti circa
Difficoltà: bassa

Vini consigliati: Biancolella d’Ischia, Furore della costa d’Amafi, Fiano di Avellino

Un pensiero riguardo “Pomodorino del Piennolo, come preparare gli spaghetti

I commenti sono chiusi