Liquore all’alloro

Il Liquore all’alloro viene fatto con una pianta molto utilizzata nella cucina italiana. L’alloro, che è diffuso lungo le zone costiere settentrionali del Mar Mediterraneo, dalla Spagna alla Grecia e nell’Asia Minore, in Italia cresce spontaneamente nelle zone centro-meridionali e lungo le coste.
Viene utilizzato moltissimo nella cucina siciliana tanto da essere incluso nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani come prodotto tipico siciliano.

Le proprietà dell’alloro

Le foglie di alloro vengono utilizzare a vario scopo. Come aromattizzanti in cucina per insaporire per aromatizzare carne e pesce. Come rimedio casalingo per allontanare le tarme dagli armadi. Per la preparazione di infusi dalle qualità digestive. O, trattato con alcool, per ricavarne un profumato e aromatico liquore dalle proprietà digestive, stimolanti, antisettiche ed è utile contro tosse e bronchite.

Liquore all'alloro
La preparazione del liquore all’alloro

Ricetta del Liquore all’alloro:

La nostra ricetta per il liquore all’alloro prevede i seguenti ingredienti:

  • 30 foglie di alloro fresco e non trattato;
  • 400 ml di alcol a 95°;
  • 500 ml di acqua;
  • 400 g di zucchero.

Per preparare il liquore all’alloro bisogna far macerare nell’alcol, in un contenitore a chiusura ermetica, le foglie di alloro per almeno una settimana. Durante questo periodo è importante scuotere almeno una volta al giorno il recipiente per permettere agli ingredienti di amalgamarsi tra loro. Una volta che le foglie avranno donato all’alcol un colore verde acceso la macerazione sarà completa.

Liquore all'alloro in macerazione
Liquore all’alloro in macerazione

Al termine della macerazione bisogna preparare lo sciroppo. Per farlo va preso un pentolino in cui far amalgamare l’acqua con lo zucchero. Non è necessario che l’acqua bolla. E’ invece fondamentale che lo zucchero si sia completamente sciolto nell’acqua. Spegnere il fuoco e attendere che lo sciroppo si raffreddi. A questo punto si possono unire i due composti tra loro. Bisogna quindi filtrare il liquido così ottenuto e imbottigliarlo. Il liquore deve quindi rimanere a riposto per almeno altre due settimane.