Guida Turistica Matera Conte Tramontano

Giovan Carlo Tramontano è stato un conte italiano del Regno di Napoli. Fu nelle grazie di tutti i sovrani aragonesi. Durante il regno di Ferdinando II nel 1496 richiese il governo di Matera città del Regno che non era soggetta ad alcun vincolo feudale. Il sovrano subordinò la concessione del titolo al consenso dei materani stessi. La decisione inizialmente negativa venne ribaltata da Tramontano tramite azioni corruttive. Nel 1501 iniziò a far costruire sulla collina di Lapillo un castello a scopo non tanto difensivo quanto piuttosto di controllo feudale del territorio. A causa dei numerosi debiti contratti il conte sottopose Matera ad una pesante tassazione la quale gli valse la nomea di tiranno e portò poi al suo assassinio da parte di un complotto di cittadini materani il 29 dicembre 1514. Il commissario regio Giovanni Villani venne inviato per punire la città facendo impiccare quattro materani e imponendo diverse multe che a loro volta provocarono nuove rivolte finché la città non ottenne l’indulto.