Scavi di Ercolano, Pompei e Torre Annunziata

Le aree archeologiche degli scavi di Ercolano, Pompei e Torre Annunziata, in Campania, sono diventate Patrimonio Universale UNESCO nel 1997. Sono accomunate dall’essere state portate a noi dalla violenta e distruttiva eruzione del Vesuvio del 79 Dopo Cristo.

L’area archeologica di Pompei è la più estesa e fornisce un’idea a tutto tondo di come era un’antica città romana. Dal forum si aprono le strade che portano verso il Capitolium, la Basilica, i Templi e le case. Oggi è ancora possibile percorrere le strade rimaste ben conservate per secoli sotto la cenere del vulcano.

Ercolano era una rinomata località di villeggiatura dell’epoca. Qui i resti delle case sono meglio conservati rispetto a Pompei e seppure la superficie dello scavo sia decisamente inferiore questo sito ha portato a noi splendidi esempi che hanno permesso di capire le tecniche di costruzione oltre alle abitudini sociali dell’epoca.

A Torre Annunziata è invece possibile visitare la Villa Oplontis al cui interno sono presenti splendidi affreschi che testimoniano l’opulento stile di vita di cui godevano i ceti più facoltosi agli inizi dell’impero romano.

Un pensiero su “Scavi di Ercolano, Pompei e Torre Annunziata

I commenti sono chiusi.