Rocca Calascio un luogo da favola nel cuore dell’Abruzzo

Rocca Calascio è un magico antico borgo abbandonato dell’Abruzzo situato nel Parco Nazionale del Gran Sasso-Monti della Lag che ha alle spalle la catena del Gran Sasso d’Italia, con l’altopiano di Campo Imperatore e di fronte la Majella e il Sirente.

L’antico borgo montano è di origine medievale ed è posto a circa 1.450 metri di altitudine. Da questa meravigliosa posizione Rocca Calascio si erge a vedetta su panorami sublimi.

Castello di Rocca Calascio
Castello di Rocca Calascio

A 1.512 m. di quota si trova il maestoso castello di Rocca Calascio, una delle fortezze più alte d’Europa, circondato da uno scenario talmente bello che solo lo sguardo può descriverlo. Il castello è stato scelto come set per molti film di successo da “Lady Hawke” con Michelle Pfeiffer e Rutger Hauer), a “Il nome della Rosa” con Sean Connery e Christian Slater, “The American” con George Cloney, fino alla produzione italiana di “Padre Pio”. Il castello è posto in un ambiente favorevolissimo dal punto di vista difensivo, presenta una pianta quadrata con torrioni circolari d’angolo ed un maschio quadrato centrale, tutto interamente in pietra. Veniva utilizzato per scopi militari.

La chiesa di Santa Maria della Pietà
La chiesa di Santa Maria della Pietà

A pochi passi dal castello sorge la bellissima chiesa del XVI sec. di S. Maria della Pietà. Questo bellissimo edificio presenta una pianta ottagonale come altre chiede dell’epoca in Abruzzo. La posizione in cui è stata edificata la chiesa di S. Maria della Pietà è a ridosso dell’antico borgo abbandonato e domina la sottostante piana di Navelli.

Come arrivare a Rocca Calascio.

Dall’autostrada A24 (Roma-Teramo) uscire a L’Aquila Est e seguire le indicazioni per Sulmona. Superato Poggio Picenze, prendere a sinistra per Barisciano. Superato il paese proseguire per S. Stefano di Sessanio e poi Calascio. Raggiungere la parte alta del paese seguendo le indicazioni per Rocca Calascio e parcheggiare accanto al fontanile. Seguire il sentiero che passa per le vecchie mura e per le case diroccate del paesino abbandonato, in mezz’ora di cammino si arriva al castello.

Leggi anche

Questo sito web usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Usando il sito web acconsenti a tutti i cookie in accordo con la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi