Feste tradizionali della Lombardia: origini e storia

Le feste tradizionali della Lombardia

La Lombardia è una regione ricca di feste tradizionali e sagre. Alcune sono antichissime e, come spesso avviene, sono collegate a ricorrenze specifiche. Una delle feste tradizionali lombarde più antiche è il Carnevale di Bagolino, in provincia di Brescia, seguito da una lunga lista di Carnevali. Come quello di Bormio, in provincia di Sondrio, o quello di Castel Goffredo in provincia di Mantova. Meno noti ma altrettanto belli sono il Carnevale di Laveno Mombello, nel varesotto e quello di Schignano, in provincia di Como.

Carnevale di Bagolino - Feste tradizionali della Lombardia
Carnevale di Bagolino – Feste tradizionali della Lombardia

La particolarità della Quaresima Ambrosiana

In tema carnevalesco la Lombardia rappresenta una particolarità nel panorama italiano. Il periodo della Quaresima ambrosiana, infatti, dura 36 giorni anziché 40. Questo determina che il suo Carnevale sia più lungo di quello tradizionale della Chiesa cattolica: termina infatti il sabato successivo alle Ceneri. Anticamente negli ultimi giorni di Carnevale era usanza che sfilassero per le vie della città le maschere di Meneghino e Cecca.

Le feste religiose

Le feste tradizionali di origine religiosa della Lombardia sono molto antiche. Nel cremonese i Canti della Merla servivano ad invocare la protezione di Dio sul lavoro e la vita nelle campagne. Ancora oggi i cantori si esibiscono nelle principali piazze cittadine durante i giorni della Merla (30, 31 gennaio e 1 febbraio), considerati i più freddi dell’anno. Il 6 gennaio a Milano si svolge il Corteo dei Re Magi, che rievoca la visita dei tre Re a Gesù Bambino. Il corteo percorre la strada che dal Duomo porta alla Chiesa di Sant’Eustorgio, dove avviene l’offerta simbolica di doni al Bambino Gesù nel presepe vivente. A Bormio si festeggia il Gabinat, ovvero l’offerta tradizionale di doni nel giorno dell’Epifania.  A dicembre, Milano festeggia il suo santo protettore, Ambrogio, con il mercato degli Oh bej! Oh bej!, un pittoresco bazar costituito da bancarelle che vendono di tutto: dalle anticaglie ai generi alimentari.

I Pali

Fanno parte delle feste tradizionali della Lombardia ma di origine più recente, i vari Pali organizzati in molte località della regione. Spesso a queste manifestazioni vengono assegnati nomi spiritosi o allusivi che preannunciano il clima festoso dell’evento. Tra questi menzioniamo il Palio degli Asini ad Agliate Brianza, dall’ultima domenica di Maggio alla prima settimana di giugno. A Moniga del Garda si festeggia il Palio del Chiaretto, in onore al pregiato vino locale. A Bruzzano il Palio de la sùca (zucca) è una velata allusione alla testardaggine dei locali. A Mortara il Palio dell’Oca consiste in un percorso di  caselle in cui pedine umane vengono mosse dai punteggi ottenuti dagli arcieri di ciascuna contrada.

Le Sagre religiose

Tra le più antiche ed importanti feste tradizionali lombarde troviamo la Sagra del Carroccio, organizzata ogni ultima domenica di maggio a Legnano. Molto suggestiva è anche la Sagra di San Giovanni all’isola di Comacina. La processione è composta da barconi addobbati a festa che trasportano le reliquie del martire fino alla chiesetta dell’isolotto. Di sera le stradine dell’isola vengono inondate da musiche e canti e l’atmosfera viene riscaldata dalla flebile luce dei tradizionali gusci di chiocciola illuminati. La processione del Crocione a Tromello in Lomellina (Pavia) si tiene la sera del Giovedì Santo: durante il corteo viene affidata la pesante Croce di Cristo ad un penitente vestito con una lunga tunica rossa.

Le Sagre gastronomiche ed altre manifestazioni

I Crotti - Feste tradizionali della Lombardia
I Crotti – Feste tradizionali della Lombardia

Tra le tantissime sagre che offre la Lombardia citiamo quelle più importanti. Nel varesotto, a Cantello, si tiene ogni anno la Sagra dell’asparago. Molto apprezzata è anche la Sagra del risotto di Villimpenta, dedicata al “riso alla pilota”, cotto all’aperto in giganteschi paioli. Famosissima è anche la Sagra del salame di Varzi, pregiatissima specialità locale che viene ancora preparata secondo la ricetta tradizionale che risale al XII secolo. Germignaga ospita la Sagra dell’agone, durante la quale viene offerto pesce di lago cotto alla griglia sul lungolago del paese. A San Colombano al Lambro l’ultima domenica di giugno è dedicata alla erbe spontanee ed alle ciliegie. Settembrina è la Festa dei Crotti a Chiavenna. Le antiche cantine (crotti) aprono al pubblico offrendo golosi assaggi dei prodotti tipici valtellinesi: dalla bresaola ai formaggi al vino.

Leggi anche

Questo sito web usa i cookie per migliorare la tua esperienza. Usando il sito web acconsenti a tutti i cookie in accordo con la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi